Zaf. Taranto 2002 - FRATELLI DELLA COSTA - ITALIA Tavola di Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Zaf. Taranto 2002

I nostri Zafarranchos > Zaf. Nazionali
Investitura dei Fratelli UCCIA - UNCINO - IL NEGUS


                                                                   





XLV RADUNO NAZIONALE FRATELLI DELLA COSTA ITALIA
Taranto  8 - 10 Novembre 2002


Nei giorno 8, 9 e 10 novembre, in Taranto, "Città dei due Mari", teatro di grandi passioni marinare, azioni belliche ed eroismo di marinai,  si è svolto  il  Raduno dei Luogotenenti in un clima di festa, cordialità e fraterno gaudio,  favorito dagli ampi consensi del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di Squadra Marcello DE DONNO e del Gran Commodoro Edilio DI MARTINO.

La Tavola di Taranto, giovane di nascita (1990), esente da episodi che n'abbiano potuto minimamente scalfirne la solidità, ha avuto l'alto onore ed onere di organizzare l'evento; ed i suoi membri, validi marinai che in Taranto hanno frequenza di lavoro e d'attività ludica, hanno partecipato con solerzia, impegno e… "fatica" ai preparativi che un'attività del genere richiede. ponendo le basi del suo successo.   

Un grazie affettuoso e riconoscente a tutti gli intervenuti: dal Gran Commodoro ai Maggiorenti, dai Luogotenenti ai Fratelli e Aspiranti, dalle Schiave d'Amore ai Tigrotti; in quanto con la loro presenza,  prestigiosa qualificata e fraterna, hanno dato lustro e sono stati i principali  artefici  della riuscita di questo Zafarrancho.

Non ultimo un pensiero commosso verso tutti i Fratelli che ci hanno preceduto e che stanno solcando gli Oceani celesti.

L'inizio del Raduno è un susseguirsi d'incontri e festosi saluti tra i Fratelli intervenuti; ed il programma è accettato con il gradimento esplicito di tutti i suoi partecipanti. Entusiasmante la visita a Grottaglie tra i magici gesti rituali dei ceramisti, le bellezze naturali e l'ottima gastronomia locale. Il Gran Consiglio Grande e Generale si è svolto in un clima d'accesa euforia a causa dei temi trattati, tutti risolti positivamente secondo lo spirito della Fratellanza. L'internalizzazione della Fratellanza  è sottolineata dal "Corsaro Rosso" Girolamo AGATI, Luogotenente di Licata, che ha presentato i delegati dell'Isola di Malta giunti al Raduno come osservatori in vista di una possibile nascita della Tavola Maltese.


Il tradizionale taglio della torta


Investitura dei Fratelli della Tavola di Messina
UCCIA  -  UNCINO  -  IL NEGUS





Momenti dell'investitura di UCCIA  -  UNCINO  -  IL NEGUS

   
In posa con Alberto, Mimmo e Edilio  -  In posa col nostro Lgt. ienaridens

   
Momenti di libertà


Uccia con Mommi Agati




Sempre il Vostro ........                   


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu