Matrimonio di Nicolò e Lella - FRATELLI DELLA COSTA - ITALIA Tavola di Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Matrimonio di Nicolò e Lella

Comunicazioni particolari

Nicolò e Lella si sposano
Trasferta a Taranto per la Tavola di Messina



Nel mese di Luglio scorso, i Fratelli della Tavola di Messina vengono invitati dal Negus a partecipare al suo matrimonio con Lella.

Il 9 settembre ienaridens e Cautiva, Uncino e Cautiva con Ulisse e Uccia si imbarcano sulla nave traghetto per raggiungere e rispondere alla chiamata del Fratello in quel di Taranto.

Durante il tragitto ecco la prima sorpresa, vengo raggiunto da una chiamata di Gattone della Tavola di Taranto : la sera siamo chiamati a partecipare ad uno Zafarrancho organizzato per l'occasione. Quale migliore occasione per sentirsi uniti con altri "Pirati !".


Dedica di Uncino in occasione del Congedo di Nicolò


Arrivati a Taranto, il pomeriggio visita della nuova casa di Nicolò, eccola !!


  

  

  




La sera, tutti allo Zafarrancho organizzato dalla Tavola di Taranto  che ha riempito di gioia i Fratelli della Tavola di Messina.




  

  

  
Ma le sorprese non sono finite ! la Tavola mi fa dono di un copricapo greco, non me l'aspettavo !


Ma non è finita, mi donano anche il fischietto da Nostromo ! Grazie Fratelli, siete tutti meravigliosi !

  

Grazie, Grazie, Grazie !!!!

Adesso vediamo alcuni degli invitati della Tavola di Messina

  
A Sn. Uncino e Cautiva, a Dx ienaridens e Cautiva


Le Cautive di ienaridens e di Uncino e... dulcis in fundo .... il Fratello Uccia


E, adesso, tutti al matrimonio di Nicolò e Lella

Celebra Mons Marco Morrone, testimoni Elvira e Lorena De Florio per la sposa e Grazia Calarco e Franco Schinardi per lo sposo.


  
L'ingresso in chiesa di Nicolò e Lella preceduti dai due paggetti Giacomo e Sara

  
Si sale e si entra nella chiesa alta


L'altare dedicato a San Cataldo

  
Gli sposi e i paggetti ormai posizionati per l'inizio della Cerimonia


Mons Marco Morrone, officiante, benedice i futuri sposi


Nicolò e Lella sono visibilemente emozionati

Momenti della cerimonia

  



  
Gli sposi con i testimoni

  
Nicolò legge la formula della promessa


Arrivano le fedi

  
Nicolò mette la fede al dito di Lella e ne approfitta per bloccarla con un solitario

  
Lella legge la formula della promessa e mette l'anello al dito di Nicolò (per l'emozione sbaglia anche mano)


L'emozione e la felicità raggiungono il loro massimo


Mons Morrone benedice i novelli sposi

  


La lettura degli articoli della legge italiana inerenti il matrimonio


Nicolò si avvicina alla sorella Marta

La firma degli atti del matrimonio

  
Attenti a come si controllano a vicenda !!!




  

  
I baci e i complimenti agli sposi


La Tavola di Messina palesa la propria gioia


Allocuzione finale di Mons Morrone

  
A Sn. la sorella di Nicolò Marta e a Dx la sorella Giovanna


I complimenti di Mons Morrone agli sposi


In posa sull'altare


In posa con i testimoni


Attenti ! perchè i piccoli ci guardano, questa è Margherita figlia di Cosimo


E, adesso, pancia mia fatti capanna al Ristorante "Il Gambero"


  

  
Si gusta l'aperitivo


Il Negus posa in gruppo

  
Cosimo segue amorevolmente i propri figli Giacomo e Giovanni


Vista dal meraviglioso Ristorante "Il Gambero" situato nella Taranto vecchia

  
Il nostro tavolo dove, momentaneamente manca L'Amm. Faggioni

  
A Sn. Alessandro che controlla Giovanni e a Dx Enzo con in braccio la figlia Marta


L'ingresso degli sposi in sala


Gli sposi a tavola


Il Negus e Lella danno inizio alle danze

  
Ballano tutti !

  


La meravigliosa famiglia di Cosimo

  

Quì Uncino dedica un pensiero a Nicolò e a Lella

AD  MAIORA

Io per primo amici alzo il bicchiere
e a ognuno chiedo qui una cosa sola:
" Riempite il vostro calice per bere,
brindiamo orsù per Lella e per Nicola."

"Vi chiedo scusa, ma mi son sbagliato,
la mia intenzione no, non era quella
di brindare per chi ho testè citato,
voglio brindare a un'eroina, a Lella.

Perché ci vuole certo un gran coraggio
per stare dietro a te, caro ammiraglio,
perché come riporta un vecchio adagio:
" Mentre tu miri, lui è già al bersaglio."

Una ne fa e cento ne programma
sembra un vulcano in piena attività
che non ti brucia ma che il cuor t'infiamma
che ti coinvolge e il suo calor ti dà.

E quando pensi che si sia fermato
sta solo programmando qualche cosa,
non ti da il tempo di riprender fiato,
ecco perché per me sei coraggiosa.

Ma non è vero che mi son sbagliato,
è stato sol per porre in evidenza
che per trattare con l'ammiragliato
Lella…ti devi armare di pazienza !

Chiudo qui questa mia disquisizione
perché non voglio tediarvi ancora
non prima d'iniziar la libagione
per Lella e per Nicola " Ad maiora !

                                                                            A Lella e Nicola
                                                                                                                                                      Con sincero affetto Sergio                                                                                                  
                                                                                                                                                     Taranto 10 Settembre  2011


  
Lella mostra di gradire il pensiero e accetta un bacio da Uncino

  
A Sn. Giusi e Giacomo(Nuora e nipote del Negus) - A Dx Enzo con Marta (figlia)  e Giovanni (figlio di Cosimo)


La torta nuziale

  
Il taglio della torta e il brindisi


Prosit!!

  
La Tavola di Messina, felice, si rilassa


Ma non Uncino che si dedica alla musica e alla canzoni Spirituals


Tutti fuori a prendere una boccatta d'aria, ma che caldo ragazzi !!!



Alle 19,00 si rientra in albergo, stanchi ma felici per Nicolò e Lella.

Il giorno 11 settembre, andiamo a trovare gli sposi a casa e poi con prora Sud rientriamo verso casa.

Orzaaaaaaaaa Nicolò e Lella, che possiate essere felici in eterno perchè, NOI, vi vogliamo un mondo di bene.

Il vostro


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu