In ricordo di Massimo 2004 - FRATELLI DELLA COSTA - ITALIA Tavola di Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

In ricordo di Massimo 2004

In ricordo dei nostri Fratelli


                                               



IN RICORDO DI MASSIMO
(Scrivano della Tavola)

    


La Tavola di Messina, il 31 luglio 2004, si è raccolta presso la Lega Navale di Messina per assistere alla premiazione del 1° Trofeo Massimo Marullo.

Alla manifestazione hanno partecipato, oltre che la Tavola di Messina al completo, i soci della Lega Navale, i partecipanti al Trofeo e gli amici di Massimo.


Fr. Lorenzo Aricò (Il Dotto)

Durante la premiazione, il collega e Fr. Cons. Lorenzo Aricò ha voluto ricordare Massimo con la seguente allocuzione :

" Ha amato il mare, la sua struggente dolcezza, la sua rabbia furente, la sua forza. Ad esso ha dedicato gran parte della sua vita, del suo entusiasmo, del suo impegno.

Parlo del Comandante Massimo Marullo a cui la Lega Navale di Messina, oggi, con esemplare sensibilità, ha voluto dedicare un Trofeo Velico " Open Class" che, tra poco, la Signora Marullo ed il Presidente Avv. Picichè consegneranno al vincitore.

Dopo il Diploma, conseguito presso l’Istituto Nautico di Messina, il C.te Marullo ha frequentato l’Accademia Navale di Livorno ed ha percorso, fino al grado di Capitano di Vascello, la sua carriera di Ufficiale di Stato Maggiore assumendo incarichi sempre più rilevanti e prestigiosi. E’ stato imbarcato su Unità della Marina Militare per oltre 15 anni navigando sui mari del mondo in lungo ed in largo partecipando, a volte, a missioni difficili e rischiose. E’ stato, in periodi certamente non tranquilli, più volte in Yugoslavia e, per un lungo periodo, in Somalia. Ma non è della sua carriera militare, seppure importante, che voglio parlarvi.

Il C.te Marullo amava la vela, soprattutto la vela.

Oltre che vivere questa sua passione da regalante ha fatto l’Istruttore di tanti giovani che si avvicinavano al mare ed alle regate. I soci della Lega Navale sicuramente lo ricorderanno assiduo animatore ed organizzatore di manifestazioni ed eventi legati al mare. Insieme abbiamo portato a termine più corsi per il rilascio della patente nautica senza limite dalla costa. Nello svolgimento di tali corsi il C.te Marullo curava, in modo particolare e quasi maniacale, tutto ciò che riguardava la sicurezza in mare, la preparazione della barca.

Il mare, diceva, va rispettato, chi va per mare deve sapere come affrontarlo anche nelle situazioni più estreme.

Ha fondato a Messina la Guardia Costiera Ausiliaria che è una benemerita associazione ONLUS di protezione civile in mare.

E’ stato uno dei soci fondatori della Tavola di Messina dei Fratelli della Costa che è un’organizzazione mondiale di persone legate al mare ed alla vela. Era, e questo tutti lo sanno, un gentiluomo sempre disponibile, sempre sorridente ed era, soprattutto, un buono, profondamente buono e spero non me ne voglia se lo dirò, sentitamente impegnato nel sociale al punto che, con cadenza settimanale, la sera distribuiva a Messina pasti caldi ai barboni, ai diseredati.

La sua famiglia possiede, in uno dei posti più belli della nostra riviera, una casa sul mare e spesso la sera stava seduto ad ammirare il tramonto e ricordo una delle sue considerazioni : I nostri figli, diceva, lasciano la nostra città per carriere brillanti, per affermarsi in un mondo che sempre più travolge e spiana coloro che non hanno la fortuna, la forza o la capacità di andare oltre ma, in fondo al cuore io spero che al tramonto, alla fine, possano tornare, magari carichi di successo e di gloria, a godere di questa pace che soltanto il mare può dare che è unica e che ci riconcilia con il creato.

A lui, purtroppo ciò è stato concesso solo per poco tempo ma noi sappiamo che ancora adesso starà veleggiando sui mari altrettanto sereni."


  

  




Il Vostro Luogotenente


___

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu