Brindata per Schiava e Pirata - FRATELLI DELLA COSTA - ITALIA Tavola di Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Brindata per Schiava e Pirata

Scritti


BRINDATA PER SCHIAVA E PIRATA





Brindo a te, o Ienaridens,
nostra guida e uomo sapiens.
La tua banda, immantinente,
brinda al suo Luogotenente,
noi libiamo in questa cena :
" Ave Franco, nostra Iena ! "

Senza indugio e senza inghippo
brindo al cannoniere Pippo,
poscia, senza batter ciglio,
brindo al cannonier Vermiglio,
con parole ognor sincere
brindo a Ulisse, cannoniere !

Ne tracanni chi più può
per brindare a Nicolò,
trangugiamo a pien surplus
per brindare a te Negus,
pieno il calice è di vino,
brindo al nostro Marocchino !

Del cantor quì vesto i panni
per brindare a te Giovanni,
a te " Tom il Ragioniere "
alzo il calice per bere !

Riempi ancora taverniere
della Banda ogni bicchiere,
per brindare al Professore,
al colombo viaggiatore,
" Gulliver il vagabondo "
a te brinda il nostro mondo !

Scivola la penna e scrive,
vuol brindare anche alle schiave,
quindi ... " Sveglia taverniere,
quì vogliam brindare e bere ! "
Vuoti l'oste la cantina
per brindare tutti a Gina,
alza il calice ciurmaglia,
brinda tosto all'ammiraglia !



Del buon vin si faccia incetta
per brindare a Nicoletta,
coinvolgiamo l'insegnante
con un brindisi, all'istante !


Or la banda, ancor non sazia,
alzi il calice per Grazia
e, bevendo a garganella,
brindi per la colonnella !

Per ciascun la rima varia,
or si brinda alla primaria,
spari ognun la sua cartuccia,
ciurma, orsù, brinda per Uccia !

Il cantore ora favella
solamente per Rossella
che completa col suo avvento
della Banda il firmamento.
Sol per te ogni Bucaniere
dia pur fondo al suo bicchiere !

Ora il vostro menestrello
volge questo ritornello
a colei che per la vita
rimarrà la preferita,
e, col vin che ancor zampilla,
brindo a te mia dolce Lilla
che sopporti con pazienza
la mia lucida demenza.

Col permesso degli astanti
ho brindato a tutti quanti
quindi, giunto ormai alla meta,
volgo un brindisi al poeta
e, se ancora c'è del vino,
brindo a Sergio, detto Uncino !!






Con affetto " UNCINO "
all'anagrafe (detto)
Sergio Colloca
Natale  2001

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu