Auguri 2013 - FRATELLI DELLA COSTA - ITALIA Tavola di Messina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Auguri 2013

I nostri Zafarranchos > Zaf. della Tavola > Zaf. degli Auguri



                                                           




La Festa degli Auguri 2013



Dopo un anno di mare tempestoso, la Tavola di Messina s’incontra nuovamente e ritrova subito lo  spirito goliardico insito nei suoi componenti.

La serata inizia con l’arrivo dei Fratelli, Cautivas e simpatizzanti, i quali, in attesa delle libagioni, s’intrattengono a gustare l’“Aperitivo del Pirata” e a scambiarsi le notizie.

Sono ospiti del Luogotenente il Dott. Giancarlo Ingrao ex Prefetto di Taranto e Cautiva e del Fr. Il Negus il Dott. Franco Giannetto ex D.re Amm.vo l'Arsenale di Messina e Cautiva.

La preghiera dei Fratelli è letta da Grazia Maria, Cautiva di “Chitarrina” mentre, l’“Ottalogo”, è letto da “Il Negus”. Dopo l’inno del “Nabucco”  tutti a tavola pronti ad organizzare un arrembaggio alle libagioni.


Grazia Maria e Il Negus

  
Tutti a cantare il Va Pensiero

  
Ienaridens e Chitarrina con le loro Cautive

  
Sulla Sn Max con la Cautiva di ienaridens - Sulla Ds si aggiunge anche ienaridens

Tra il primo e il secondo piatto “Max” consegna, a tutta la ciurma, i pensierini di Natale da parte di “Ienaridens” e un ulteriore presente a tutti i suoi più stretti collaboratori.


I tavoli


     

  

I Golpe de Canon da parte di Uncino

  

  

  
Sulla Ds Uncino legge una sua dedica a Ienaridens

L’Emigrante

Diciuno c’avia espatriatu,
chi ci’avia datu a Tanu a so consegna,
nta prima navi poi s’avia mbarcatu
pi fari l’emigranti nta Sardegna.
Nta fratellanza girau sta novità,
ni parrau u gazzattinu da iunnata,
ma pi sapiri si era a verità
mi collegai con “Qui radio pirata.”
Quannu chiamai pi sentire notizie,
non sapennu sa cosa era nvintata,
sintia o telefunu canti frizzi e lazzi,
festeggiavunu tutti sta sbrasata.
M’incuriosia e ciccai spiegazioni,
all’autru capo rispunniu na vuci:
“Decidiu di stari fora di questioni,
dici chi voli stari nta so paci !”
Ma non può esistere a felicità
picchì appena terra tuccau Franco
si rivulgiu e pirati: “Sugnu ccà,
comu a Messina ora tegnu banco.”
Non l’avissi mai fatta da sparata,
fu comu dari focu a polveriera,
brandiu a so scimitarra ogni pirata
dicennu: “tinn’annari entro stasera!”
A causa di nu sciopiru improvvisu,
ci offreru na scialuppa i salvataggiu
dicennu: “U primu è l’ultimu è st’avvisu,
fatti vidiri ancora si hai curaggiu!”
Un misi iddu rimau tra notti e iornu,
è marinaru e canusci u misteri,
finalmente arrivau, fici ritornu
sbarcannu supra a spiaggia i San Ranieri.
Cunvinceminni, ormai non c’è speranza,
voi o non voi nill’ama supputtari,
chistu di nui non sapi stari senza,
sintiti a mia ….. non si nni voli annari!
Ciononostante nui nto nostru cori,
puru si no dicemu apertamente,
pinsamu chi non ti nni poi annari,
nui ti vulemu ccà luogotenente

A Franco Schinardi
Con sincero affetto “Uncino”
All’Anagrafe (detto) Sergio Colloca
Zafarrancho di Natale 2013

Successivamente, in attesa di gozzovigliare tra frutta e dolci, “Uccia” unitamente alle altre Cautive, da il via alle danze che, grazie al sempre più bravo maestro Gugliandolo, riscaldano l’ambiente.

Le danze hanno inizio


  

  


Si discute sulla serata

  

  

  
A Sn Uncino e Cautiva  -  A Ds Il Negus e Cautiva

  
Ci si diverte - A Ds Chitarrina e Cautiva molto ammirati durante i balli

  
L'assalto al reparto Frutta e Dolci


  

  
Le fasi di riscaldamento in preparazione alla nostra meravigliosa canzone

  

Alla fine della serata il Fratello “Uccia” prende la direzione musicale della nostra magnifica “Canzone della Fratellanza” che, come ogni anno, manda in visibilio tutti i presenti.


Uccia da il segnale ..... siamo tutti pronti

  
Lasciala la frenesia che ormai ti logora .........
siamo partiti .......... alla grande


  

Chiude la serata “Pigiama” che, con la sua “Buonanotte”, ci manda tutti a letto sereni e soddisfatti. Grazie Maestro Carmelo Gugliandolo per averci trasmesso questo grande calore

  

  


Un grand' Orzaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa dalla Tavola di Messina a tutte le Tavole del Mondo               


              


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu